Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:30 a 13:30

Dall'informazione pubblica alla crescita economica: gli open data come veicolo di sviluppo [ lb.25 ]

 

Il laboratorio è realizzato nell’ambito Open Data Support, progetto della Commissione Europea, DG CONNECT (Direzione Generale per le Reti di Comunicazione), in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale, ed è destinato ai funzionari della Pubblica Amministrazione che desiderano approcciarsi al mondo degli Open Data e scoprirne il valore sociale ed economico associato, oltre alle principali esperienze nazionali.

                                              

La sessione, dopo un preambolo introduttivo sull’argomento, con una descrizione del paradigma Open Data, Open Government Data e Linked Data, grazie al contributo dell’Agenzia per l’Italia digitale si focalizzerà sulle linee guida e sulle policy, comunitarie e nazionali, per l'utilizzo degli Open Data non solo come strumento di trasparenza ma come veicolo per lo sviluppo del tessuto economico locale e come tema progettuale su cui attrarre i fondi europei.

 

Successivamente, verrà proposta l’esperienza Open Data di Roma Capitale, che illustrerà i risultati dei progetti in essere, inclusa la realizzazione del portale dedicato, nonché i piani per il futuro.

Programma dei lavori

Coordina

Mendia
Diego Mendia Senior Manager - PricewaterhouseCoopers Advisory SpA Biografia

Diego Mendia, Ingegnere Informatico,  attualmente ricopre il ruolo di Senior Manager di PwC dove segue progetti di governo dell’informatica ed evoluzione tecnologica per la Pubblica Amministrazione locale e Centrale.

Possiede oltre 10 anni di esperienza su progetti di trasformazione tecnologica e supporto al cambiamento erogati esclusivamente nella Pubblica Amministrazione Italiana.  è stato principalmente impegnato in progetti  di grandi  implementazioni informatiche, razionalizzazione dei costi e definizione delle strategie evolutive per le Direzione dei Sistemi Informativi.

Chiudi

Intervengono

Lodi
Giorgia Lodi Dati pubblici - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia

Giorgia Lodi ottiene il dottorato in Informatica presso il dipartimento di Scienze dell'Informazione dell'Università di Bologna nel 2006.

Dopo un lungo periodo trascorso nel contesto accademico, nel 2011 Giorgia vince un bando per collaboratore presso l'attuale Agenzia per l'Italia Digitale (allora DigitPA) nell'ambito del Sistema Pubblico di  Connettività (SPC). Inizia così a lavorare su tematiche quali identità digitale, cloud computing nella Pubblica Amministrazione, interoperabilità tecnica e semantica, smart city e open data. 
E' stata uno dei principali autori delle linee guida pubblicate nel 2012 dalla Commissione di Coordinamento SPC su "interoperabilità Semantica attraverso i Linked Open Data". In continuità con tale lavoro Giorgia è stata anche uno dei principali autori delle nuove linee guida sulla "Valorizzazione del patrimonio informativo pubblico" e dell' "Agenda nazionale sulla valorizzazione del patrimonio informativo pubblico" recentemente pubblicata dall'Agenzia. 
Attualmente Giorgia collabora nel contesto di diversi progetti europei che vedono il coinvolgimento dell'Agenzia (e.g., Stork2.0, e-SENS, Share-PSI, Coco Cloud) e gestisce le attività relative al progetto dei linked open data di SPC, i.e., SPCData

Chiudi

Maccioni
Antonio Maccioni Agenzia per l'Italia Digitale Biografia

Antonio Maccioni, 28 anni, laureato in Ingegneria Informatica, è attualmente studente di dottorato del gruppo di ricerca su Basi di dati e Sistemi Informativi dell'Università degli studi Roma Tre. Ha svolto 
ricerca anche sui temi del Semantic Web ed è membro del comitato di programma di alcuni workshop internazionali su Linked Data e Semantic Web. Dopo alcune esperienze professionali in Italia e all'estero, è dal 2011 collaboratore presso l'Agenzia per l'Italia Digitale nell'area SPC. 
La sua attività è focalizzata principalmente sull'interoperabilità semantica e sugli Open Data. E' uno dei responsabili del progetto SPCData e uno degli autori di alcune delle linee guida pubblicate 
dall'Agenzia per l'Italia Digitale. 

Chiudi

Cirillo
Carolina Cirillo Direttore Servizi Informatici e Telematici, Dipartimento innovazione tecnologica - Roma Capitale Biografia

Ingegnere elettronico, specializzata in telecomunicazioni, al Comune di Roma dal 1997, dapprima come project manager di progetti di ICT finanziati dalla Commissione Europea, poi responsabile del progetto Carta di Identità Elettronica per la città di Roma. Dal 2001 al 2010 ha diretto l’Ufficio “Semplificazione e Innovazione Tecnologica”, ha coordinato per il Comune il piano di e-government ed è stata responsabile, tra l’altro, del Call Center “ChiamaRoma 060606” e del portale www.comune.roma.it . Da gennaio 2010 Dirigente presso la Direzione Esecutiva, dove dal gennaio 2011 all'ottobre 2013 ricopre l'incarico di Direttore della Direzione di Coordinamento e Controllo della Spesa del Dipartimento per la razionalizzazione della spesa di beni e servizi. Dal 2015 è Direttore del Dipartimento Innovazione Tecnologica del Comune di Roma.

Chiudi

Torna alla home