Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 16:00 a 18:00

PA smart e processi di dematerializzazione [ co.10 ]

in collaborazione con INFOCERT

Una città è intelligente se sono intelligenti i suoi cittadini e se è smart la sua amministrazione. Un'amministrazione smart è quella che si pone l'obiettivo dell'efficienza e della semplicità attraverso l'uso pervasivo delle tecnologie e che è quindi capace di digitalizzare iil suo lavoro e di mettere in piedi una gestione integrata dei documenti elettronici che vada dalla loro produzione, con le necessarie reingegnerizzazioni dei processi, alla loro archiviazione.

Programma dei lavori

Chairperson

Lisi
Intervento a cura di Andrea Lisi
Andrea Lisi Presidente - Anorc - Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

L’avv. Andrea Lisi si occupa di diritto dell’informatica da oltre 15 anni. È coordinatore del Digital&Law Department dello Studio Legale Lisi, Coordinatore del D&L NET, Presidente di ANORC Professioni, Segretario generale di ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale dei documenti), Segretario Generale di AIFAG - Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata e Grafometrica, Fondatore e Coordinatore degli Stati Generali della Memoria Digitale.

Direttore scientifico del Master di I livello Unitelma Sapienza: I professionisti della digitalizzazione e della privacy, già Docente di Informatica Giuridica nella Scuola di Professioni Legali (Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento), oggi è Componente del Comitato Scientifico del Laboratorio di Studi e Ricerche sull’E-government – diritto, politica e tecnologie per il governo delle organizzazioni complesse e referente del gruppo di lavoro in Digital Preservation (Unisalento), è docente della Document Management Academy (SDA Bocconi, Milano), della MIS Academy - Management Information System (SDA Bocconi – IBM), dell'IS Legal (SDA Bocconi), del "Master in Management della cultura digitale, editoria, archivi e biblioteche nell'era del 2.0" dell'Università di Verona, del Master "Esperto giuridico per l'Azienda Sanitaria" - promosso, per iniziativa di ALTEMS (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari), dalla Facoltà di Economia e dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con il Policlinico Universitario "A. Gemelli"- , in varie iniziative accademiche di Unitelma – La Sapienza ed è inoltre Componente del Comitato Scientifico e Docente di Procedamus – Progetto di formazione-intervento per Università ed Enti di Ricerca. Ha fondato nel 1999 il Centro Studi&Ricerche Scint e la prima banca dati sul diritto dell’informatica Scintlex (progetti ormai terminati).

È stato Direttore della “Rivista di diritto, economia e gestione delle nuove tecnologie" (Nyberg Editore, Milano), ha diretto la Collana “Diritto, economia e società dell'informazione" (Cierre Edizioni, Roma). È stato co-fondatore e direttore scientifico della rivista "Il Documento Digitale" (Lex et Ars) e oggi coordina scientificamente la piattaforma KnowIT (piattaforma per i professionisti della digitalizzazione e della privacy). Già componente del Comitato Scientifico nel "Master in Diritto dell'informazione e dell'informatica" presso l’Università di Messina (Direttore Prof. Trimarchi), oggi è nel Comitato Scientifico dell’Istituto Italiano per la Privacy (IIP), della Document Management Academy della SDA Bocconi, del Centro Studi Themis Crime e di varie riviste giuridiche cartacee e telematiche ed è autore di diversi volumi e numerose pubblicazioni in materia di diritto delle nuove tecnologie.

È stato, infine, docente in master dedicati al diritto dell’informatica presso la Business School del Sole24Ore, le Università di Lecce, Bologna (CIRSFID), Taranto, Trento, Padova e Messina ed è iscritto all'Albo Docenti della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno. Responsabile della conservazione e Privacy Officer del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce è professionista della digitalizzazione ex Legge 4/2013 iscritto negli elenchi tenuti da ANORC Professioni.

Attualmente è inserito nelle Liste di Esperti di numerosi enti di risoluzione stragiudiziale delle dispute relative ai domini Internet ccTLD.it, tra i quali la Camera di Commercio di Milano, è Esperto Valutatore IMQ per il servizio di attestazione Q&S_CS (Qualità e Sicurezza nella Conservazione Sostitutiva) e collabora in tutta Italia con università, enti camerali, centri di ricerca, primarie società fornendo progettazione, formazione, assistenza e consulenza legale nell’e-business internazionale, nella privacy, nei servizi di conservazione digitale/fatturazione elettronica, nella realizzazione dei modelli organizzativi D. Lgs. 231/2001 e nel diritto delle nuove tecnologie in generale.

Chiudi

Interventi

Zucchini
Intervento a cura di Alessandro Zucchini

Polo Archivistico Regionale: Struttura abilitante per la dematerializzazione

Senza una corretta archiviazione e conservazione a norma dei documenti digitali non è attivabile nessun processo di dematerializzazione. Stato dell’arte e sviluppo del Polo Archivistico Regionale quale struttura abilitante alla dematerializzazione che la Regione Emilia-Romagna mette a disposizione gratuitamente alle PA del proprio territorio. Ad oggi sono conservati circa 9 milioni di documenti della Regione, delle Province, dei Comuni, delle ASL di altri Enti Pubblici.

Alessandro Zucchini Direttore - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali Biografia Vedi atti Guarda il video

Responsabile di policy per le politiche di accesso ai servizi digitali per imprese e cittadini della Regione Emilia-Romagna. Laureato in ingegneria elettronica, si è occupato di informatizzazione delle filiali estere di una multinazionale fino al 1984. Dal 1984 al 1987 si è occupato di ICT per la Regione Emilia-Romagna presso ARCEL (Azienda Regionale per il Calcolo Elettronico). Dal 1987 al 2017 si è occupato dello sviluppo delle piattaforme software per biblioteche, archivi e musei che la Regione Emilia-Romagna mette a disposizione di tutte le pubbliche amministrazioni.

Nel 2008 ha avviato la costituzione del Polo Archivistico Regionale, entrato in esercizio a gennaio 2010, che per legge regionale svolge la “funzione di archiviazione e conservazione dei documenti informatici” a favore delle PA dell’Emilia-Romagna. Da luglio 2017 occupa di policy per le politiche di accesso ai servizi digitali per imprese e cittadini e coordina l’analisi degli applicativi regionali che erogano tali servizi. Da gennaio 2018 è designato DPO (Data Protection Officer) dalla Giunta e dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Chiudi

Cattaneo
Intervento a cura di Danilo Cattaneo
Danilo Cattaneo Direttore Generale - InfoCert Vedi atti Guarda il video
Di Capua
Intervento a cura di Giancarlo Di Capua
Giancarlo Di Capua Responsabile Servizio Governo Elettronico - InnovaPuglia S.p.A. Biografia Vedi atti Guarda il video

E’ responsabile del Servizio eGovernment in InnovaPuglia, società in house della Regione Puglia, e coordina e sviluppa attività e progetti ICT finalizzati alla innovazione tecnologica dell’amministrazione regionale, dematerializzazione dei flussi documentali, sperimentazione di nuovi servizi digitali verso il territorio, realizzazione di piattaforme applicative verticali per la semplificazione e digitalizzazione dei procedimenti e processi amministrativi e dei servizi a cittadini e imprese.

Chiudi

Sparaco
Intervento a cura di Stefania Sparaco
Stefania Sparaco Responsabile Area Servizi Organizzazione e Amministrazione Digitale - Lepida SpA Vedi atti Guarda il video
Torna alla home