Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 18:00

Sharing economy e nuove forme di produzione: energia, nuovi makers e abitare. Presentazione ricerche della call for papers [ lb.37 ]

Coming soon

Programma dei lavori

Sharing economy e nuove forme di produzione: energia

Pioletti
l'approccio "energy community-based" come motore della transizione delle città
Maurizio Pioletti IUAV, Università di Venezia
Rovella
Verso l'autonomia energetica: comunità solari, tetti condivisi, campi solari, spazi pubblici resi disponibili per la produzione di energia, formule cooperative
Paola Rovella ENEA
Corsetti
Condividere per rinnovare. Un network per l'efficientamento energetico dell'edilizia privata
Mauro Corsetti Università di Roma 1
Piermattei
Condividere per rinnovare. Un network per l'efficientamento energetico dell'edilizia privata
Paola Piermattei
Setti
Leonardo Setti Università di Bologna Biografia

Leonardo Setti è professore aggregato dell’Università di Bologna in “Biocombustibili ed Energie Rinnovabili” per la Facoltà di Chimica Industriale.
Svolge la sua attività di ricerca nell’ambito della valorizzazione chimica delle biomasse di scarto agro-alimentari e del recupero di energia da fonti rinnovabili, quali quella solare e biomasse agricole.
Nel 2006 ha costituito un team di lavoro caratterizzato da architetti, ingegneri ambientali e chimici industriali per sviluppare Piani Energetici Comunali. Oggi è responsabile scientifico di Piani d’Azione Locali per oltre 34 Comuni della Regione Emilia-Romagna di cui 15 in Provincia di Bologna, 10 della Provincia di Ravenna e 9 della Provincia di Parma.
Nel 2009/2010 è stato responsabile scientifico di un programma per il monitoraggio/indagine sullo stato dell’arte dell’attuazione della Legge 26/2004 che ha avviato il Piano Energetico Regionale 2007-2010 finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

Nel 2010 è stato coordinatore scientifico e docente del corso di “Certificazione Energetica degli edifici” organizzato dall’Ordine dei Chimici di Bologna e Ravenna per l’anno 2010.

E’ stato membro del gruppo di lavoro sull’energia dell’Accademia Nazionale dei Licei per lo studio di una “Road-map per un Sistema Integrato di Gestione dell’Energia Nazionale al 2020”.
E’ coordinatore scientifico del progetto SIGE (Sistema Integrato per la Gestione dell’Energia) finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per lo sviluppo di una rete di Comunità Solari Locali che ha preso l’avvio con sei Comuni della Provincia di Bologna (San Lazzaro di Savena, Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Medicina, Ozzano dell’Emilia e Mordano).

Chiudi

Sharing economy e nuove forme di produzione : Nuovi makers

Capucci
Villaggio Artigiano: per una riflessione creativa sul fare urbanistica
Marcello Capucci Dirigente di servizio Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia - Comune di Modena
Sullini
Botteghe glocali ed artigianato 2.0

con Lucio Ferella e Manuel Marin ( FabLab Firenze)

Mattia Sullini Membro del team - StartUp Europe Coworking Assembly Biografia

Architetto di formazione, è illustratore freelance in computer grafica dal 2000. Nel 2009 avvia insieme ad un socio 22A|22, un coworking che inglobava anche un laboratorio per artigiani. Deciso a valorizzare questa peculiarità, nel 2012 si unisce al gruppo dei fondatori di FabLab Firenze, portando un forte contributo nel determinarne la vocazione collaborativa, divulgativa e formativa rispetto ai temi del making e della personal digital fabrication. Nel 2013 avvia COMBO, un progetto di coworking diffuso ed allo stesso tempo di promozione ed affiancamento all'avvio di piccoli spazi collaborativi da riunire in un unico network cittadino. La prima realizzazione del progetto è stata LOFOIO, una bottega artigiana dove grazie a svariati strumenti ed attrezzatura tutti gli affiliati possono acquisire confidenza con le attività manuali, l'artigianato, il faidate.  Design-thinker e connettore per vocazione, è promotore entusiasta e praticante convinto dell'approccio collaborativo in ogni sua forma e mette a disposizione la sua conoscenza delle applicazioni di questo approccio nella stesura e nella progettazione quale consulente di iniziative di coworking, community building, fablab e makerspace.

Chiudi

Russo
La finanziarizzazione della attività innovativa dei Makers alla luce della recente regolamentazione in tema di equity crowdfunding.
Giuseppe Russo Università di Caserta

Sharing economy e nuove forme di produzione : Abitare

Sittons
L'abitare come motore della sharing economy
Silvia Sittons
Saracino
Intercultural garden: strumento per costruire appartenenza
Eliana Saracino tspoon
Quattrone
Spazi verdi produttivi nella smart city come esperienze di rigenerazione di vuoti urbani e ricomposizione del tessuto urbanistico
Giuliana Quattrone CNR

Discussant

Mazzocchi
Francesca Mazzocchi Responsabile ICT - CNA Toscana Biografia

Lavora presso la Confederazione Nazionale dell'Artigianato della Toscana dove si occupa dei settori dell'Artigianato Artistico, della Moda, delle nuove tecnologie e dell'imprenditoria giovanile. E' stata researcher presso il MIT, esperta di fablab e nuove forme di lavoro collaborativo, lavora nel team CNA NeXT, è autrice di CheFuturo e fa parte dell'associazione RENA.

Chiudi

Fernandez Gonzalez
Manuel Fernandez Gonzalez Human Scale City Biografia

Ricercatore e consulente di politica urbana, è sempre stato coinvolto in progetti relativi alla sostenibilità locale e l'analisi delle economie urbane. Attualmente lavora come freelance in tre aree: strategie di adattamento per far fronte alla crisi economica, l'incrocio di prospettive digitali e sociali del bottom-up  nelle città intelligenti e, infine, le azioni per promuovere la rivitalizzazione economica in città.

 



 

Chiudi

Spada
Mario Spada Direttore - Biennale Spazio Pubblico Biografia

Architetto, membro del direttivo della sezione Lazio dell'INU (Istituto Nazionale Urbanistica). Ha svolto attività professionale nel campo edilizio ed urbanistico. In qualità di consulente del Comune di Roma ha promosso dal 1994 al 1998 le prime sperimentazioni di partecipazione dei cittadini ai programmi di rigenerazione urbana realizzando una rete di laboratori di quartiere. In qualità di dirigente dal 1998 al 2007 ha coordinato la progettazione dl programmi di riqualficazione urbana e di sostenibiltà ambientale di quartieri periferici di Roma, favorendo l'istituzione di forum locali di progettazione partecipata e gestendo le procedure d'appalto per la realizzazione delle opere. Ideatore e coordinatore della Biennale dello spazio pubblico.

Chiudi

Torna alla home