Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 16:00 a 17:45

Presentazione Vademecum dell'Osservatorio Nazionale Smart City ANCI [ co.17 ]

Tracciare la “Via italiana alla Smart City”, mettere in comune prassi, soluzioni ed esperienze e individuare modelli replicabili da mettere a disposizione dei Comuni italiani che vogliono intraprendere il percorso per diventare “città intelligenti”: questi gli obiettivi della prima fase di lavoro dell’Osservatorio Nazionale Smart City di ANCI. L’Associazione Nazionale Comuni Italiani, in partnership con Forum PA, ha supportato e messo in rete 55 città promotrici, oltre 60 proposer, provenienti dal mondo accademico e dalla società civile, e diverse aziende, nel comune intento di individuare le soluzioni tecnologiche e gli strumenti di programmazione adottati ed evidenziare gli ostacoli ancora esistenti.

Smart City Exhibtion è per l’Osservatorio un primo importante giro di boa, a Bologna:

  • Verrà presentato il“Vademecum per la Programmazione delle Smart Cities”: indicazioni operative per governare il processo di pianificazione della città intelligente, esempi ed esperienze avviate nelle città italiane ed europee, un set di strumenti afferenti ai diversi ambiti della programmazione.

  • Si darà avvio alla fase di sperimentazione in tre delle città promotrici: 3 città saranno accompagnate dall’Osservatorio ANCI nella definizione di un proprio piano strategico che, sulla base di quanto mappato nel vademecum, le porterà a definire nei prossimi sei mesi le tappe e le azioni della propria trasformazione in città Smart.

  • Inizieranno a lavorare i laboratori di co-apprendimento: le città promotrici porteranno avanti un percorso molto operativo di approfondimento e condivisione; lavorando in piccoli gruppi stabiliranno esse stesse un sistema di messa in comune e trasferimento delle soluzioni adottate, tanto a livello tecnologico quanto a livello culturale e procedurale, e definiranno metodi e progetti da portare avanti congiuntamente.

Programma dei lavori

Modera

Dominici
Intervento a cura di Gianni Dominici
Gianni Dominici Direttore Generale - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato in Sociologia, nel 1985 è socio fondatore dello Studio Gris, nato su iniziativa di un gruppo di professionisti impegnati a valutare le implicazioni di natura sociale ed economica delle attività di governo, di progettazione e di valutazione degli interventi nelle aree urbane e rurali. Nel 1991 riceve l’incarico, da parte della Fondazione CENSIS, di coordinare le attività dell’Associazione RUR nata su iniziativa della Fondazione con la finalità di elaborare e sostenere proposte innovative per le trasformazioni delle città e del territorio. Dal 1993 ha introdotto all’interno dell’associazione un nuovo campo sistematico di analisi ed intervento relativo allo sviluppo delle tecnologie telematiche nello sviluppo territoriale. Tra il 1997 e il 1998 ha lavorato alla Commissione Europea (DGXXIV) come esperto nel campo delle implicazioni sociali dello sviluppo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Dal primo gennaio 1999 a settembre 2007 è responsabile del settore Processi Innovativi della Fondazione Censis. In questo ruolo ha diretto numerose ricerche nel campo nella Società dell’Informazione e gestito progetti di telematica applicata. Dal primo gennaio 2001 al maggio 2006 ha assunto anche l’incarico di amministratore delegato di Atenea, una società di formazione in rete sui temi dell’innovazione e della tecnologia. Nel settembre 2007 è diventato vicedirettore generale di FORUM PA. Da gennaio 2010 ne è Direttore Generale.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_1dominici.mp3

Chiudi

Intervento introduttivo

Presenta il Vademecum

Testa
Intervento a cura di Paolo Testa
Paolo Testa Direttore Ricerche - Cittalia - Fondazione Anci Ricerche Biografia Vedi atti Guarda il video

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Apertura dei lavori

Profumo
Intervento a cura di Francesco Profumo
Francesco Profumo in rappresentanza del Presidente ANCI Biografia Vedi atti Guarda il video

Francesco Profumo, classe 1953, è Presidente della Compagnia di Sanpaolo dal maggio 2016. 

È stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dal novembre 2011 all’aprile 2013 e Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’agosto 2011 al gennaio 2012. 

Nel 2003 è divenuto Preside della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, Ateneo in cui è stato nominato Rettore nel 2005 per ricoprire il ruolo fino al 2011. 

È Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino e Professore Incaricato all’Università di Bologna. 

Ha svolto la sua attività in diverse Università nel mondo: Argentina, Cina, Ungheria, Albania, Romania, Lettonia, USA, Giappone, Repubblica Ceca. 

Gli è stato conferito il titolo di Dottore di Ricerca Onorario da 10 Università di diversi paesi. 

Dal 1978 al 1984, ha lavorato come Ingegnere Progettista, presso il Centro per la Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova. 

È stato membro del Consiglio di Amministrazione di Telecom, Pirelli, Unicredit Private Banca, Il Sole 24 Ore. 

È stato Presidente IREN Group fino al maggio 2016. 

È Presidente di Inwit, Presidente della Fondazione Bruno Kessler, Presidente del Campus di Torino dell’ESCP, Presidente della SAFM, membro del CdA di Fidia, membro del CdA della Fondazione Agnelli, membro del Consiglio Scientifico dell’IIT. 

Inoltre, è stato insignito del Lion d'Oro a Torino nel 2008, del Premio Valdo Fusi nel 2011 e del Premio Guido Carli nel 2011. 

È stato Chairman del G8 University Summit 2009 in Italia e Presidente di Columbus (associazione di 55 università europee e latinoamericane). 

È membro dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Europea. 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_3profumo.mp3

Chiudi

Intervengono

Sodano
Intervento a cura di Tommaso Sodano
Tommaso Sodano Vice Sindaco di Napoli - e delegato ANCI per le Politiche ambientali Biografia Vedi atti Guarda il video

Tommaso Sodano nasce il 6/12/1957 a Pomigliano D'Arco (Napoli).
Laureato in Agraria ed esperto di tematiche ambientali e di pianificazione dei sistemi di gestione dei rifiuti.
Dal 1984 al 2008 é stato Responsabile Meridionale dell'HAIFA Chemicals. Dal 1998 al 2008 é stato in aspettativa per ricoprire incarichi istituzionali.
Negli anni dal 1995 al 1999 é stato Assessore alle Attività Produttive, Agricoltura e Turismo della Provincia di Napoli, lavorando assiduamente per promuovere e valorizzare settori strategici per la ripresa economica del territorio.
Dal 1998 al 2001 é stato membro del Comitato delle Regioni a Bruxelles e relatore sui temi della lotta all'emarginazione sociale e della sicurezza alimentare nell'Unione Europea (OGM, BSE, Diossina).
Con il rinnovo della Giunta Provinciale, dal 1999 al 2001 é poi divenuto Assessore allo Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione Professionale e Cooperazione Internazionale, che lo ha portato a rivestire un ruolo fondamentale come rappresentante delle Istituzioni campane presso il governo.
Alle elezioni politiche del 2001 é stato eletto Senatore della Repubblica, occupandosi in modo particolare delle questioni ambientali e divenendo, per questo, riferimento per molte vertenze territoriali. Ha ricoperto il ruolo istituzionale di Senatore della Repubblica sia nella XIV che nella XV Legislatura
Alle elezioni politiche del 2006, infatti, viene confermato Senatore nella circoscrizione Campania ed eletto Presidente della 13^ Commissione permanente Territorio, ambiente, beni ambientali.
Vice-capogruppo del PRC al Senato, si é impegnato in particolar modo sul fronte dell'bolizione dei CIP6, contro la privatizzazione del servizio di erogazione idrica e per la tutela delle aree archeologiche dall'abusivismo e dall'abbandono.
Sua l'iniziativa legislativa su temi scottanti del settore lavoro come quella per garantire un giusto risarcimento alle persone esposte all'amianto o quella volta ad introdurre una seria tutela delle lavoratrici e dei lavoratori sottoposti a molestie morali e psicologiche (mobbing), così come sua la battaglia per varare un Piano per la sicurezza dell'area Vesuviana. Particolarmente importante il lavoro che ha svolto nella Commissione di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata e in quella sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse, dove é riuscito a portare alla luce le gravi responsabilità nella gestione dell'intero ciclo dei rifiuti in Campania.
Dal 2005 al 2010 ha ricoperto, inoltre, la carica di Consigliere al Comune di Pomigliano d'Arco.
Candidato presidente alla Provincia di Napoli nelle elezioni del 2009 é eletto Consigliere provinciale.
Il 14 giugno 2011 il neoeletto Sindaco di Napoli Luigi de Magistris lo nomina Vice Sindaco ed Assessore all'Ambiente, Rifiuti, Sviluppo Sostenibile, Igiene e Sanità, Parchi e Giardini, Mare, Tutela degli animali, Servizi Idrici e Fognature.
Collabora con Il Fatto Quotidiano ed alla fine del 2010 pubblica "LA PESTE", libro denuncia della connivenza tra politica e camorra nella gestione dei rifiuti, scritto con Nello Trocchia.

Tommaso Sodano was born on 12/06/1957 in Pomigliano D'Arco (Naples).
Degree in Agriculture and an expert in environmental planning and waste management systems.
Since 1984 to 2008 he was Head South Haifa Chemicals.

In the years 1995 to 1999 was Councillor for Industry, Agriculture and Tourism of the Province of Naples, working to promote and enhance strategic sectors for the economic recovery of the area.
Since 1998 to 2001 he was a member of the Committee of the Regions in Brussels - speaker on issues of combating social exclusion and food safety in the European Union (GMOs, BSE, Dioxin).
With the renewal of the Provincial Government, from 1999 to 2001 then became Deputy Mayor for Economic Development, Labour, Professional Training and International Cooperation, which led him to play a key role as a representative of the institutions of Campania with the government.

in 2001 he was elected Senator of the Republic, focusing especially on environmental issues and becoming, this reference for many territorial disputes. He served as Senator of the Republic and in the XIV and XV Legislature
In 2006 after being confirmed in the district of Campania Senator is elected President of the 13th Standing Committee "Territorio, ambiente, beni ambientali".

Deputy leader of the PRC in the Senate, pledged especially on the front of the abolition of CIP6 against the privatization of the water supply and the protection of archaeological sites by unauthorized and neglect.
His legislative initiative on the burning issues of the field work such as to ensure a fair compensation to persons exposed to asbestos or the time to introduce a serious protection of workers and employees subjected to harassment and psychological (mobbing).

Particularly important is the work he has done in the Commission of inquiry into the phenomenon of organized crime and the cycle of waste and illegal activities related to it, where he managed to bring to light the serious responsibilities in managing the entire waste cycle in Campania.
Since 2005 to 2010 he was also the office of the City of Pomigliano d'Arco.
Candidate for President of the Province of Naples in the 2009 elections he was elected Provincial Councilor.

On 14 June 2011, the newly elected Mayor of Naples Luigi de Magistris appointed him Deputy Mayor and Councilor for the Environment - Waste - Hygiene of the city - Protection of animals - Water cicle - Reclamation - Sea - Relations with the Port Authority - Parks and gardens - Coordination and development of urban regeneration and environmental projects - sustainable development - SEAP - Energy - Smart City
At the end of 2010 publishes "La Peste" book denunciation of collusion between politics and mafia in waste management, written with N.Trocchia.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_4sodano.mp3

Chiudi

Delli Noci
Intervento a cura di Alessandro Delli Noci
Alessandro Delli Noci Assessore all'Innovazione Tecnologica, Lavoro e Politiche giovanili - Comune di Lecce Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1982, Alessandro Delli Noci è Vice Sindaco del Comune di Lecce.

Laureato in Ingegneria gestionale all'Università degli Studi di Lecce e specializzato in programmi di innovazione e ricerca nel settore ICT.

Dal 2012 al 2016 assessore all'innovazione tecnologica, politiche comunitarie, politiche giovanili, politiche per il lavoro e formazione professionale dei Comune di Lecce. Nonchè Coordinatore nazionale del gruppo di lavoro ANCI per l'Agenda digitale

Si è sempre occupato nel settore pubblico e privato politiche per la valorizzazione della creatività giovanile, di progettazione europea, di progetti per l’innovazione tecnologica, digitale e sociale.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_5dellinoci.mp3

Chiudi

Melchioni
Intervento a cura di Alessandra Melchioni
Alessandra Melchioni Coordinatrice Staff del Vice Sindaco, Assessore alle Infrastrutture, Mobilità, Trasporti, tempi e orari della citta', Innovazione Tecnologica - Comune di Bergamo Biografia Vedi atti Guarda il video

La mia esperienza lavorativa si é sviluppata per lo più nell'immenso, eclettico e frenetico mondo della moda .
Laureata in Scienze Politiche (indirizzo internazionale) presso l'Università degli Studi di Pavia, ho frequentato diversi master e corsi di specializzazioni in marketing e moda (SDA Bocconi) in Italia e all'estero.
Ho ricoperto diversi ruoli, tra cui quello di Amministratore Delegato, in società operanti nel settore della moda, spaziando dalle gestione del retail alla pianificazione e allo sviluppo di reti di franchising in ambito italiano ed europeo.
Mi sposo e mi trasferisco a Bergamo nel 2003, anno in cui decido di intraprendere una nuova avventura. Nascono Elena e Sofia.
Attualmente ricopro una posizione organizzativa nel ruolo di coordinatrice responsabile dello staff del Vice Sindaco e Assessore alle Infrastrutture, Gestione della Mobilità e Trasporti, Spazi e Tempi urbani , Innovazione Tecnologica, occupandomi inoltre di relazioni esterne, marketing e grandi eventi.
Il vice sindaco mi ha recentemente conferito l'incarico di project leader per "Bergamo Smart City - Sustainable Community" cui mi sto dedicando a tempo pieno applicando all'ambito pubblico il mio innato senso imprenditoriale.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_17_6melchioni.mp3

Chiudi

Severi
Intervento a cura di Vittorio Severi
Vittorio Severi Capo Area Servizi e Partecipazione dei Cittadini – Servizio Partecipazione, Cittadinanza e Politiche di Genere - Comune di Ravenna Biografia Vedi atti Guarda il video